I colori del turismo

I colori del turismo per il sito ufficiale dell'Hotel
pubblicato da: 
Antonio
il: 
24/10/2017

Quali sono i colori del turismo? Qual'è la migliore scelta di colori per il Sito Ufficiale del Vostro Hotel?

Naturalmente e normalmente si inizia con i colori dell'immagine coordinata esistente, partendo dal logo, ma in realtà non esiste una risposta squisitamente scientifica; siamo pur sempre nel mondo dei sensi e delle emozioni, della rappresentazione della bellezza e della sua percezione.
Quello che è sicuro, è che il colore influenza le nostre scelte di consumo ad ogni livello: marchio, logo, immagine, packaging, prodotto, advertising e naturalmente sito internet.
Seguendo il buon senso – un metro sempre valido, anche nel fervido e creativo mondo del design – ci si dovrebbe innanzitutto tenere lontani da scelte estreme o troppo azzardate, come ad esempio adottare un layout a sfondo completamente nero per un albergo di lusso in riva al mare!
Voler essere originali a tutti i costi non sempre paga, anzi, quasi mai.
Cercare di non allontanarsi troppo dal sentire comune è dunque il primo suggerimento che dovrà seguire il direttore artistico, anche se a volte potrebbe non essere così intuitivo: il colore rosso, uno dei colori più utilizzati nelle strategie di comunicazione visiva - pensate a colossi come Coca.Cola e McDonald - il colore della passione e del pericolo nella nostra percezione, in Cina significa fortuna!

La percezione soggettiva del colore

I fattori che influenzano la percezione del colore sono quindi fisiologici, biologi, ambientali e geografici.
Alcuni esempi: nella nostra esperienza quotidiana consideriamo il rosa il colore delle femmine e l’azzurro quello dei maschi, abbiamo paura dell’uomo nero, vediamo rosso, diventiamo bianchi di paura e se ci comportiamo male siamo pecore nere.
Ma attenzione perché alcuni dei vostri ospiti stranieri potrebbero interpretarli diversamente!

Che fare quindi quando dobbiamo scegliere la paletta cromatica per il sito di un Hotel?

I colori della struttura ricettiva - tinteggiature, tappezzerie e arredi – sono frequentemente un riferimento importante, e capita che i colori possano essere addirittura usati per i nomi delle singole stanze, come nel caso del nostro cliente Villa Venice Movie (camera yellow, camera purple, …).
Altre volte è il nome stesso dell'albergo a contenere un colore e/o una tonalità e quindi a condizionare le scelte: L'Hotel Corallo di Roma in effetti utilizza il colore corallo per alcuni tasti, in alcuni titoli e nel logo.
In questi casi particolari le scelte grafiche e cromatiche emergono naturalmente, discendendo da qualcosa che già esiste.

Un caso istituzionale: il marchio turistico della Regione Veneto

Un recente esempio, a noi molto vicino, ci da alcuni spunti di riflessione: il marchio turistico della Regione Veneto (vedi fig in alto). Ogni settore turistico ha una sua tonalità di riferimento, per esempio il rosso rappresenta le città d'arte, il verde i parchi, l'arancione le località baneari.
Scelte forse non così intuitive (il mare non è blu? Invece il blu rappresenta il turismo montano invernale (?)) e riprese anche nella produzione di materiale informativo cartaceo, oltre che digitale (potrebbe capitarvi di incontrare manifesti affissi qua e la per le strade del Veneto e, se riguardano un settore specifico, noterete l'uso del colore corrispondente, magari in qualche sfondo, vedi fig a destra).

I colori scelti per i nostri clienti

L'immagine di copertina di questo articolo riunisce - nelle sezioni verticali di colore - le tonalità che abbiamo utilizzato per la realizzazione dei siti ufficiali di alcuni dei nostri ultimi clienti: è l'arcolbaleno di Digihotel!
Siamo a disposizione per ulteriori informazioni.

Contattaci ora, ti forniremo tutte le informazioni che desideri:

Al ns. numero
nr. tel Digihotel
Alla ns. email
mail consulenza
Compilando il form
form richiesta info


Get in Touch

Per ricevere informazioni via email, parlare con noi, fissare un appuntamento
Contattaci